Props

Che cos’è il bean bag?

Il bean bag è un accessorio (props) molto comunemente utilizzato dai fotografi newborn, che serve per adagiare il neonato quando si desidera fotografarlo in posa mentre dorme e lavorare in assoluta sicurezza. Non è altro che un grosso pouf che ha delle caratteristiche ben precise. Dev’essere morbido per consentire ai fotografi di poter muovere il neonato agevolmente senza disturbare il suo sonno, ma nello stesso tempo imbottito bene per proteggerlo durante le pose più difficoltose, come ad esempio potrebbe essere  la posa cicogna (una posa in cui il neonato avvolto in una copertina viene sospeso a circa un dito di distanza dal bean bag per simulare appunto l’arrivo della cicogna). Inoltre, deve essere rivestito con un materiale impermeabile e lavabile. Dopo ogni utilizzo in studio, infatti, i fotografi professionisti dovranno poter provvedere a lavarlo e disinfettarlo. Il bean bag viene venduto da solo oppure con tutta un’altra serie di cuscinetti più piccoli di varie dimensioni, che servono sostanzialmente a consentire al fotografo di ottenere delle composizioni gradevoli ed armoniose. Spesso lo si trova in kit con tutta un’intelaiatura utile a bloccare un fondale, costituito generalmente dalla stessa coperta che viene usata per ricoprire il bean bag, in modo da creare uno sfondo omogeneo. Per acquistarli o semplicemente per farsi un’idea sui costi potreste fare una semplice ricerca su Etsy. In America la fotografia newborn è un mercato ormai consolidato attorno cui gravitano molte altre figure professionali che si dedicano a creare i props (oggetti di scena) per i fotografi. Oppure, se non ci si vuole rivolgere al mercato estero, si potrebbe coinvolgere un artigiano nella costruzione del proprio personalissimo bean bag, tenendo conto delle caratteristiche citate sopra.

Direttamente da Pinterest l’immagine in copertina 

Chiara Caponnetto

Chiara Caponnetto