Ispirazione fotografica

Un mondo fantastico

Trovarsi dentro un libro di fiabe è forse il sogno di ogni bambino.

Ed a volte è possibile!

 

12 Adrian Sommeling13 Adrian_Sommeling_Copy_di_Ronald Koster

Adrian Sommeling è un papà speciale che, con le sue immagini, crea per il più piccolo dei suoi figli un mondo fantastico di cui essere protagonista.
Adrian è un fotografo concettuale, un artista digitale dotato di una grande creatività e maestro dell’arte della post produzione.

Ogni sua foto racconta una storia.
Le sue immagini sono ironiche, giocose e divertenti. Attraverso la manipolazione digitale di cui è un grande conoscitore, riesce a realizzare impossibili scene di fantasia.
Suo figlio di 6 anni è la piccola star della maggior parte delle sue immagini.

Nato ad Arnhem, in Olanda, vive attualmente in una piccola città vicino a L’Aia.
Ha più di 20 anni di esperienza nel mondo della pubblicità, e titolare di una agenzia di grafica pubblicitaria fino al 2008, quando ha deciso di concentrarsi sulla fotografia.
I grandi fotografi pubblicitari americani come David Hill, David Stuart, Jim Fiscus e Eric Almas, sono stati la sua fonte di ispirazione.

Anche se la sua ispirazione artistica arriva da ben più lontano. Sua madre era una pittrice, e Adrian ha trascorso parte della sua infanzia a dipingere con lei ad olio su tela.
Ora il suo strumento creativo non è più fatto solo di colori e pennelli: Adrian lavora sulle sue immagini come fossero quadri fotorealistici, disegnandoli uno per uno realmente prima di prendere in mano la fotocamera. Il suo intento non è puramente estetico, ma è quello di suscitare nello spettatore un’emozione forte, che sia un sorriso o una lacrima, e uno stupore con il suo stile “cartoonisch”.

In diverse interviste Adrian parla di se come una persona felice, mai depressa, e questo è ciò che determina il suo linguaggio e che traspare dalle sue immagini, giocose, ironiche e portatrici di buon umore. Riflettono la sua personalità!

Ogni immagine è creata prima nella sua mente. La fase di scatto inizia con la ricerca dei luoghi che faranno da sfondo e successivamente dei modelli appropriati.
Il punto di partenza è il concetto del composite, utilizzato principalmente in fotografia pubblicitaria, perché rende possibile la creazione di scenari difficili o, spesso, impossibili da realizzare nella vita reale. Gli elementi dell’immagine, i protagonisti e lo sfondo, vengono fotografati separatamente e poi uniti in fase di post produzione.
La difficoltà di questa tecnica, oltre alla fase di postproduzione, sta a monte nella fase di scatto per cui tutte le immagini utilizzate devono avere una luce di qualità simile e ugualmente orientata; in questo modo gli elementi possono stare insieme con un risultato naturale.

La post produzione, poi, chiude il cerchio, dando all’immagine un effetto pittorico e allo stesso tempo molto realistico. Usa colori accesi e contrastati, mentre i dettagli vengono evidenziati attraverso strumenti di post produzione: l’aspetto HDR (High Dynamic Range Imaging), ad esempio, è ottenuto in post produzione, non attraverso scatti sovrapposti.

Utilizzando e combinando tra loro diverse tecniche, Adrian Sommeling ha trovato uno stile unico di narrazione visiva, con uno stile di elaborazione molto vicino a quello cinematografico.
Un’interpretazione dello strumento fotografico, che può non piacere, soprattutto ai puristi della “Fotografia”, anche se è innegabile che il suo talento, narrativo e affabulatorio, riesce nella creazione di veri e propri racconti fotografici.

03 Sommeling 04 Sommeling 10 Sommeling08 Sommeling11 Sommeling

http://www.slrlounge.com/whimsical-world-six-year-old-portraits-adrian-sommeling/
http://www.adriansommeling.com/afbeeldingen/ghostrider_1250px_20140604224128.jpg

Claudia Baldus

Claudia Baldus